Bergoglio: la mafia è un’invenzione italiana. La parola al Menestrello

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BERGOGLIO, ANCHE SULLA MAFIA UN IMBROGLIO

 

 

Ogni giorno il peronista

in versione mondialista

dimostra la sua ignoranza

senza tanta creanza.

 

Per Bergoglio, in veste di docente,

solo la siciliana gente

sa cos’è la mafia vera

mentre quella  nigeriana non è sincera.

 

Dimenticando che pure il lemma,

impresso come uno stemma,

dell’ arabo è una derivazione

e significa prevaricazione.

 

I musulmani, biechi invasori,

citati dal papa come signori,

occupando la tranquilla Trinacia

portarono lutti  con efficacia.

 

Tra l’ Ottocento e il secolo successivo,

prevaricando ogni nativo,

ridussero la Sicilia una landa desolata,

ove la gente divenne povera e affamata.

 

Del resto  Bergoglio è un guasto prodotto

di quella congrega da compasso e salotto

che chiamarono la mafia di san Gallo

avente per stemma uno sciacallo.

 

Ma all’argentino di nessuna cultura

non importa dire ogni impostura:

a  lui interessa promuover l’invasione

che fa solo rima con evangelizzazione.

 

E quei cattolici  assai intronati

che alla Nervi son stati indottrinati

farebbero bene a ripassar la Storia

per rinfrescarsi un poco la memoria.

 

Compresi i docenti del S. Carlo di Milano,

che, dinanzi alle bugie del marrano,

son stati zitti per pura deficienza

e non certo per onesta deferenza.

 

Ma la Verità alla fine vince

e seppur non tutti convince

illumina le menti dei puri fedeli,

bramosi di creder senza veli.

 

E noi ci gloriamo di appartenere

a queste fulgide, innumerevoli schiere,

sicuri che un giorno l’ Immacolata verrà

e dalle grinfie di Satana ci trarrà.

 

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Lascia un commento:

2 commenti su “Bergoglio: la mafia è un’invenzione italiana. La parola al Menestrello”

  1. Gaetano Fratangelo

    Quello che preoccupa di questo Papa non sono solo le eresie e le svolte dottrinali ma la forte ingerenza nella politica italiana con conseguenze economiche e sociali devastanti.
    Non solo ostacola l’ evangelizzazione voluta da Cristo ma promuove l’ invasione con il risultato di subire l’ islam, in cui religione, cultura e diritto sono un’ unica realtà.
    L’ imam di S. Pietro ci libererà dagli “orpelli teologici” che sono un ostacolo culturale per gli invasori e così il teologo della liberazione avrà raggiunto il suo scopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e nulla di più.

Torna su