Elezioni europee, uno strano caso – la parola al Menestrello

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

 

BERGAMO ALTA, IL BUON SENSO RIBALTA

 

Nelle ultime elezioni europee,

dove han trionfato le giuste idee,

ecco l’eccezione di una città lombarda,

controcorrente, dalla logica bugiarda.

 

Bergamo, terra di sudore e di lavoro ben fatto,

per una  volta ha dato scacco matto

al buon senso e anche all’astuzia,

due valori eccellenti con l’arguzia.

 

Confermando Gori a primo cittadino

ha detto come il mal governo giacobino

può esser vetrina per una vittoria

che resterà nei secoli tragica memoria.

 

Sindaco di plastica e di forze radicali,

Gori è stato l’ aedo di quei mali

che il resto dell’ Italia ha ripudiato

insieme all’Europa del super (iniquo) Stato.

 

Certo, han votato per lui i benestanti,

quelli che voglion qui tutti i migranti,

basta che occupino le case popolari

e si tengano alla larga dai loro lupanari.

 

Bergamo, un esempio di come la pazzia

abbia casa e tutta la cortesia

presso coloro che un tempo devoti

son diventati sol degli inutili idioti.

 


Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e nulla di più.

Torna su