Senectus ipsa est morbus, diceva la saggezza antica, e siamo d’accordo. Un posto d’onore in questa considerazione spetta senza dubbio a Eugenio Scalfari, pontifex maximus del pensiero-unico-radicalchic-cheèquellochetidicoio-etustaizittolercioignorante. Sua Eminenza ha fatto l’ultima sua sparata contro – tanto per essere originali – Matteo Salvini il quale, a dire del pontifex, è razzista e vuole trucidare (sic) gli immigrati o, quanto meno, eliminarli tutti.

Senectus ipsa est morbus, dicevamo, e quindi si può perdonare a un intellettuale del livello di S. Em. Scalfari un pressapochismo da Centro Sociale. Ma tant’è, e come potete vedere dal video sotto riportato (ripreso da Il Giornale, insieme alla risposta di Salvini) il pontifex parla con l’abituale sicurezza di chi è abituato ad avere ragione. Sempre e comunque.

Però, però… c’è un tremito nella voce… in tutta la faccenda c’è un aspetto altamente drammatico e per questo abbiamo intitolato “Come è dura la vita del radical-chic”. Già, perchè lo Scalfari è appunto il decano (94 anni, mica pochini…) di quella categoria di Illuminati che non si prendono la pena di osservare la realtà, perchè sono loro stessi a crearla e a decidere cosa è buono, cosa è cattivo e così via. Sono accomunati, i nostri Illuminati, da un malcelato schifo per il popolaccio, quello per capirci che ha necessità elementari come lavorare per vivere e volere, ogni tanto, vivere decentemente. Ma il popolaccio va anche a votare e di recente ha portato al potere un uomo come Salvini, che non fa nulla di eccezionale, ma semplicemente usa il buonsenso. E il popolaccio pare proprio che sia con Salvini!

Orrore. Per il decano il cortocircuito è gravissimo. A 94 anni si trova di fronte a un evento per lui incomprensibile: il popolaccio ha sgarrato, ha eletto, e sostiene un uomo che non fa parte del circolo degli Illuminati… che non frequenta i loro salotti, che fa politica con modi spicci, pratici, così poco chic. A 94 anni è un colpaccio. Eugenio, ti siamo vicini, non ti agitare troppo. Vedi cosa succede se ti agiti? Succede che parli e straparli, fai quasi peggio di quegli incapaci che cercano di imitarti, quelli del giornalino di sinistra Famiglia Cristiana (?) o giù di lì. E’ proprio vero. La vita è dura per un radical-chic. Figuriamoci per il decano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *