Domani andiamo a votare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Promemoria agli amici e lettori de Il Nuovo Arengario:

 

 

  • In politica gli assenti hanno sempre torto; se non ci saremo oggi, non potremo lamentarci domani.
  • Per tornare a una società che sia “civile” non solo di nome, ma anche di fatto, il cammino è lunghissimo. Facciamo il primo passo, sapendo che solo il Signore potrà aiutarci a uscire realmente dal disastro in cui siamo immersi. Ma intanto scegliamo gli strumenti politici giusti e le persone giuste.
  • E continuiamo a pregare per la nostra Italia e per l’Europa.

 

In calce, riportiamo un importante documento: manifesti come questo furono stampati e diffusi in tutte le diocesi d’Italia, dopo la netta condanna del comunismo, pronunciata dal Sant’Uffizio. Erano i tempi in cui la Chiesa non si sottraeva al suo compito di custode dell’ordine morale e faceva il suo dovere, ammonendo il popolo sulle gravissime conseguenze di un voto dato a partiti nemici di Dio e delle Sue leggi.

Sappiamo che questi nemici hanno solo cambiato nome, ma non sono morti. Votiamo quindi con intelligenza e con Fede

PD

 

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e nulla di più.

Torna su