Epidemia e pazienza – La parola al Menestrello

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

.

PER LA QUARESIMA DI PENITENZA ESERCITIAMO LA PAZIENZA

 

La  sesta opera di  misericordia

(spirituale, che non fa rima con discordia )

comanda di fare penitenza

sopportando chi scortica la nostra pazienza.

 

Può esser il nostro  petulante vicino,

che ci assedia di notte e riparte al mattino;

o il nostro collega invadente ed egoista

che dei peggior peccati è in cima alla lista.

 

Senza dimenticare la suocera molesta,

ai nostri nervi invincibile tempesta;

o anche il figlio che senza ragione,

contesta  ogni nostra decisione.

 

Ma in questi tempi di pandemia

la più grave scortesia

ci viene dai nostri  pastori,

che cancellan le ss.Messe senza timori.

 

O Signore, in questa Quaresima funesta,

la nostra sopportazione ridesta:

e converti questi lupi travestiti da agnelli,

affinché smettan di colpirti alla colonna dei flagelli.

 

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print

Lascia un commento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni settimana riceverai i nostri aggiornamenti e nulla di più.

Torna su